Sampieri, a soli 6 km da Sanbartolomeo

E’ una spiaggia lunga e morbida, una distesa di sabbia fine, accarezzata da acque basse e trasparenti. Un mare calmo, sembra quasi cielo nelle limpide mattine d’estate, prima che il rumore della folla copra la sinfonia leggera delle onde. La brezza di maggio muove il verde della pineta e ricama merletti sulle dune dorate, laggiù verso il Pisciotto.

Certe nuvole vaporose si specchiano bianche sul blu del mare, in questa stagione così intenso e profondo, tra il nero degli scogli e lo splendore luccicante del lungomare.

Il lungomare è un fiocco di pietra che avvolge l’antico borgo marinaro, una fila di case basse e compatte affacciate su una strada di basole sbiancate dal sale e dal tempo; case che si appoggiano ognuna sulle altre, sorreggendosi a vicenda, come le famiglie di pescatori che le hanno abitate, nelle fredde notti di inverno, quando il mare in tempesta ti fa battere il cuore di ansia e preoccupazione. E da qui lo senti forte il rumore delle onde che flagellano il piccolo molo nero, proprio lì, dietro la casa delle suore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *